Esistono poche relazioni nel mondo dei giochi per PC importanti quanto quella tra un giocatore e il suo mouse gaming. Ecco perché è così importante scegliere il miglior mouse gaming in assoluto. È la connessione più diretta che hai a qualunque gaming per PC stai giocando (senza offesa per le tastiere da gaming ).

miglior mouse gaming
                                               miglior mouse gaming

Un mouse comodo e preciso svolge un ruolo enorme nell’aiutarti a dominare una partita multiplayer in Apex Legends , in quanto uno ingombrante porterà solo a tiri mancati. Non esagerare, ma dal punto di vista del gaming, scegliere il miglior mouse gaming giusto è letteralmente una questione di vita (o di gaming) o morte. Ho testato le migliori periferiche di gaming disponibili, dai bastoncini da combattimento arcade alle ruote da corsa , e ora vorrei offrirti le mie scelte per i miglior mouse gaming.

È un classico e continua ad essere il mouse gaming più votato del pianeta, quindi probabilmente non sorprende che Razer Deathadder Elite rimanga la nostra scelta migliore. Rilasciato per la prima volta nel 2006, DeathAdder Elite è un mouse estremamente versatile con un design semplice ma ergonomico. Razer, sentendo che non dovrebbe armeggiare con successo, sembra avere difficoltà a migliorare la perfezione.

Mentre ci sono sicuramente topi gaming migliori là fuori per generi specifici, DeathAdder Elite è adatto per un’ampia varietà di giochi, controllando tutte le caselle giuste in molte categorie diverse e rendendo particolarmente difficile sbagliare se hai gusti di gaming più eclettici. È anche estremamente comodo sotto la tua mano, quindi è adatto anche per le lunghe giornate di lavoro trascorse in Microsoft Excel come è troppo lunghe notti a giocare a Call of Duty. 

Ha sette pulsanti programmabili, che dovrebbero essere sufficienti per tutti tranne i giocatori MMO più hardcore. L’Elite vanta anche un sensore PixArt PMW 3389 progettato su misura ottimizzato dallo stesso Razer per un livello di precisione senza compromessi senza alcun ritardo o jitter. Inoltre, il suo sensore da 16.000 DPI dovrebbe essere sufficiente per tracciare anche su enormi display 4K.

Sebbene sia certamente possibile trovare delle buone offerte se sei disposto a fare acquisti un po ‘, i miglior mouse gaming possono essere piuttosto costosi. Quindi, mentre l’Abyssus V2 si colloca nella fascia più alta della gamma di budget per i mouse gaming in generale, per gli standard di Razer è un’opzione abbastanza conveniente.

Naturalmente, Razer ha tagliato alcuni angoli per offrirlo a questo prezzo, ma pensiamo che siano tutti dei compromessi abbastanza ragionevoli. Ha solo quattro pulsanti programmabili – uno in meno della maggior parte dei suoi fratelli più costosi – e sfoggia solo un massimo di 5.000 DPI, anche se è ancora possibile personalizzarlo su cinque livelli, a partire da 100 DPI nella parte inferiore, e il sensore è ancora estremamente preciso e totalmente conforme agli standard tipici di Razer.

Un altro piccolo inconveniente è che mentre altri mouse Razer offrono milioni di colori per la retroilluminazione, l’Abyssus V2 ti limita al verde, al blu reale e al verde acqua, anche se a differenza della maggior parte dei mouse gaming economici, puoi scegliere un colore diverso per la rotella di scorrimento e il logo.

Sul lato più positivo, l’Abyssus V2 è un miglior mouse gaming relativamente piccolo, che lo rende più portatile e più accattivante per quelli con mani più piccole. Mentre manca di pulsanti laterali, sfoggia due impugnature laterali in gomma stampata: gomma ruvida su ogni lato che rende il mouse davvero facile da impugnare e il tipo di tocco piacevole che è raro vedere su mouse gaming più economici. Ciò è particolarmente utile se hai le mani di dimensioni medie, poiché probabilmente ti sentirai più a tuo agio a tenerlo ai lati invece di appoggiarvi il palmo.

Con 69 grammi, Razer Viper è un miglior mouse gaming quasi incredibilmente leggero, eppure qualcosa che Razer è stato in grado di staccare senza tagliare molti angoli. Il Viper è un mouse ambidestro che sfoggia ancora sei pulsanti – due nella parte superiore e due su ciascun lato – insieme all’illuminazione Chroma sotto il logo e al sensore competitivo da 16.000 DPI di Razer sul fondo.

Questo è anche il primo mouse di Razer ad utilizzare gli interruttori ottici sotto i due pulsanti principali, che sono più affidabili e reattivi rispetto agli interruttori meccanici tradizionali, e significano anche che Viper è valutato per 70 milioni di clic, 20 milioni in più rispetto agli altri topi di Razer. Un nuovo stile di cavo “Speedflex” intrecciato mantiene l’attenzione su una scorrevolezza regolare, aggiungendo poco peso extra e prevenendo strappi e attriti.

Ovviamente, i topi leggeri non sono adatti a tutti i generi di gaming e quando consideri quanti topi gaming ti consentono di aggiungere peso per renderli ancora più pesanti, possiamo vedere come alcuni giocatori derideranno con un peso piuma come il Viper, ma pensiamo che ci sia un posto per un mouse che puoi usare per fare gesti ampi e ampi con impostazioni DPI inferiori, e Razer ovviamente è d’accordo.

Molti giocatori di FPS giurano ancora su DeathAdder come uno dei miglior mouse gaming il loro genere preferito, e sebbene sia certamente un mouse abbastanza forte e completo da attrarre per quella classe di gaming, i fan hardcore di FPS dovrebbero sicuramente guardare Basilisk di Razer. Mentre DeathAdder è un solido mouse per scopi generici che eccelle in molte aree, tra cui i giochi FPS, Basilisk è stato progettato per gestire una cosa – gli sparatutto in prima persona – e gestirla in modo estremamente buono.

La maggior parte delle specifiche del Basilisk rispecchia quelle del DeathAdder Elite: sensore da 16.000 DPI? Dai un’occhiata. Frequenza di polling di 1000 Hz? Dai un’occhiata. Design confortevole? Dai un’occhiata. Accuratezza e precisione? Controlla e controlla. Tuttavia, Basilisk offre una funzionalità chiave che lo estrae ben prima del pacchetto: una frizione DPI rimovibile progettata appositamente per le esigenze dei giocatori FPS.

Con una sola pressione, puoi rilasciare istantaneamente il livello DPI del mouse, rendendolo un gaming da ragazzi per allineare rapidamente quei colpi precisi quando conta una frazione di secondo. La cosa ancora più unica, tuttavia, è che puoi rimuovere la paletta DPI per sostituirla con una più piccola, oppure lasciarla completamente fuori se preferisci non rischiare di colpirla accidentalmente durante un gameplay aggressivo.

Il Basilisco sfoggia anche un comodo poggiapolsi in gomma, e se ci provi da un design più tradizionale come il DeathAdder, probabilmente ci vorrà un po ‘per abituarti, ma pensiamo che alla fine ti chiederai come hai mai vissuto senza di essa, soprattutto per le sessioni di gaming FPS della maratona. Un’altra grande caratteristica che i giocatori di FPS apprezzeranno è la possibilità di comporre facilmente la resistenza per la rotella di scorrimento verso l’alto o verso il basso da molto cliccabile a abbastanza liscia, a seconda della quantità di feedback tattile che desideri, sia che tu stia scambiando il carico dell’arma o scorrendo i fogli di calcolo.

I giocatori MMO e RTS seri sono una razza più sofisticata, che richiede che il mouse soddisfi i criteri di titoli di gaming spesso complessi. La linea Razer Naga è sempre stata progettata appositamente per questo genere, ma Naga Trinity porta questo impegno ad un altro livello, abbracciando una varietà di esigenze di gaming RTS, MMO e persino MOBA e abbellendo la tua scrivania con tre diversi topi al prezzo di uno.

Come la maggior parte dei mouse gaming MMO, Naga Trinity ha molti pulsanti, ma la vera magia sta nelle sue tre piastre laterali non collegate, che puoi usare per regolare rapidamente la configurazione dei pulsanti per il tuo stile di gaming preferito. Un array standard a 12 pulsanti è progettato per MMO tradizionali, un array MOBA presenta sette pulsanti in un modello circolare attorno al pollice e un pannello tradizionale a due pulsanti è in posizione in modo che Naga possa liberare la sua estetica kitsch a favore di qualcosa di un un po ‘più ridotto.

Altrimenti, la Trinità di Naga è ancora, evidentemente, un membro della famiglia Naga. Il suo telaio ingombrante, che è più largo e presenta un profilo più elevato rispetto alla maggior parte dei mouse gaming concorrenti, segna il suo ritorno alla forma. Ma le sue caratteristiche principali – illuminazione RGB, un tetto DPI di 16.000 e tracciamento rapido e preciso, solo per citarne alcuni – sono in linea con quelle di altri mouse gaming di Razer, allo stesso prezzo.

Sebbene non si possa negare che la maggior parte dei topi Razer siano ingombranti, è possibile sostenere che i giocatori lo preferiscono in questo modo. Tuttavia, ci sono anche giocatori in movimento che hanno bisogno di un buon mouse in grado di fornire un mix di produttività e funzionalità di gaming. Entra nell’atero. Questo mouse abbastanza semplice è disponibile in una sola tonalità (nero) e non offre alcuna illuminazione, ma fa il lavoro ed è abbastanza piccolo da poter essere riposto nella borsa del laptop.

Naturalmente, Atheris è molto più piccolo del tuo normale mouse gaming, misura 3,9 x 2,5 x 1,3 pollici, quindi a meno che tu non abbia le mani più piccole, probabilmente non sarà l’ideale per lunghe sessioni di gaming. Detto questo, non ci importa del compromesso poiché è improbabile che tu prenda una piattaforma di gaming premium in movimento. Sebbene Atheris supporti il ​​Bluetooth, ha ancora troppa latenza per i giochi seri. Per questo motivo, Razer fornisce anche un dongle USB da 2,4 GHz che puoi riporre all’interno del mouse quando non è in uso. Atheris è alimentato da due batterie AA e Razer è riuscito a spremere 350 ore da un singolo set.

Sebbene sia molto diverso dal DeathAdder Elite, ottieni comunque un sensore ottico a 7200 DPI piuttosto impressionante e una frequenza di polling di 1000Hz, quindi è altamente reattivo senza ritardi. A differenza della maggior parte dei mouse wireless portatili, non vorrai lanciarlo attraverso la stanza quando verrai portato via in CoD. Ci sono due pulsanti laterali che puoi personalizzare usando lo stesso software Synapse 3 di tutti gli altri mouse di Razer. Puoi anche impostare macro e sfruttare Hypershift per riassegnare i pulsanti dinamici al volo.

La maggior parte dei giocatori hardcore si fa beffe dell’idea di un mouse gaming wireless e storicamente hanno avuto buone ragioni per farlo. La latenza wireless è un problema in corso nel genere degli sparatutto in prima persona, in cui una frazione di secondo può fare la differenza tra vita e morte e sei sempre a rischio di perdita di connessione, interferenza wireless o batteria scarica che inibisce un momento critico.

Tuttavia, se qualcuno è in grado di eseguire correttamente un mouse gaming wireless, è Razer. Quando ha debuttato il Lancehead, ha resistito con un’affermazione sorprendente della stabilità di trasmissione del 100 percento, grazie al suo ricevitore USB dinamico da 2,4 GHz. Lancehead utilizza anche quello che l’azienda sostiene sia il sensore laser più preciso al mondo, con una soglia di 16.000 DPI.

Il suo design ambidestro è modesto. Sebbene meno ergonomico di alcuni, mostra ancora un’illuminazione a LED a quattro zone. Tuttavia, come un mouse a batteria, abbellimenti come questi hanno un costo: avrai circa 24 ore di funzionamento con le luci accese o raddoppierai se le lasci spente. Fortunatamente, è ricaricabile e c’è una modalità di sospensione che si attiva quando non la si utilizza. Con Lancehead, Razer ha dimostrato che i giocatori non hanno bisogno del mouse wireless.

Il nostro processo

I nostri scrittori hanno trascorso 8 ore alla ricerca dei migliori topi Razer sul mercato. Prima di formulare le raccomandazioni finali, hanno preso in considerazione 10 diversi topi in totale, opzioni selezionate da 1 marchio e produttore, letto oltre 50 recensioni degli utenti (sia positive che negative) e testato 2 dei topi stessi. Tutta questa ricerca si aggiunge ai consigli di cui ti puoi fidare.